Giuseppe_simbruini_2

Domenica 3 luglio, Monte Livata. Zona di partenza ed arrivo del Medio Trail dei Simbruini, 29 km in un anello che ci porterà sulla vetta del Monte Autore per completare il dislivello di circa 1200 mt. Mi sento tranquillo, mi sono preparato bene per affrontare le salite ed i terreni sterrati. Fa caldo anche qui, ma ho con me tutto l’equipaggiamento per la corsa in autonomia, il mio zaino camel bag, le mie scorte alimentari, il cappellino per il sole, la busta per i rifiuti. Mi piace lo Spirito Trail. Vuole che ci sia il rispetto per la natura, che si corra in sintonia con gli altri concorrenti, ci si aiuti nelle difficoltà . Incontro subito due ragazzi che hanno il mio stesso passo e ci mettiamo a correre insieme, ci diamo il cambio per darci il ritmo, ci aspettiamo nelle salite, rallentiamo. Ci fermiamo insieme ai ristori. Belli i ristori dei Trail, ci si ferma e ci si rifornisce con calma, perché non possiamo gettare bicchieri o bottiglie nel bosco, tra queste magnifiche faggete che ci circondano. E tanti sono i ringraziamenti per i ragazzi che ci fanno assistenza . La gara prosegue bene, tra salite e discese, su terreni più o meno sconnessi, dove andiamo avanti sempre insieme fino al chilometro 18, dove inizia la salita che ci porterà fino alla cima del Monte Autore. Quattro chilometri dove tra corsa e camminata veloce riusciamo a raggiungere la vetta. Da qui la vista è spettacolare, ripaga completamente le fatiche che abbiamo superato lungo il percorso. Il completamento del circuito ci porta a correre in una zona che si chiama le Vedute, da dove si ammira lo splendore di queste belle montagne Laziali, sempre facendo grande attenzione a non inciampare. La pendenza della cresta dove stiamo passando è davvero tanta. Per sicurezza è vietato superare altri concorrenti. Passiamo poi velocemente per Campo dell’Osso e finalmente sul vecchio tracciato dello ski-lift dove con una ripida discesa si entra nella zona dell’arrivo. La avventura è finita, la gioia è tanta. La gara regala sempre tante emozioni, e questa volta regala anche due nuovi amici che sicuramente incontrerò su nuovi percorsi.

  • Andrea

    È sicuro che ci incontreremo nuovamente nei boschi. ..stanne certo!

    Rispondi
  • paolo

    Giuseppe..è stato bello correre insieme e conoscerti..La montagna regala..amici ed emozioni vere ed uniche..Alla prossima…

    Rispondi

Leave a comment