In una fredda, fredda, fredda mattina di dicembre, 14 atleti della VVA, un Virtuoso Virtuale e uno gnomo da giardino in tenuta da corsa,  trascinati dall’entusiasmo del Pre, si sono ritrovati poco dopo l’alba (e qualche grado sottozero) nelle vicinanze di Ponte Milvio per la 4^edizione della Mezza Roma Run, gara podistica a giri sul percorso ad anello Ponte Mollo-Ponte Risorgimento.

Non si sa per quale misterioso motivo l’orologio di Max segna sempre gli appuntamenti con circa 3 ore di anticipo rispetto allo start ma va bene lo stesso; certo, con queste temperature si rischia l’amputazione delle dita dei piedi ma vuoi mettere restare un ora a chiacchierare con gli amici al freddo e al gelo in pantaloncini e canottiera? Tutto questo vale ben di piu’ di qualche insulsa falange puzzolente! L’unica a non avere problemi di temperatura e’, per evidente conformazione fisica (e altrettanto evidente colpa padronale) la stupenda e dolcissima Camille, ormai da tutti considerata la vera mascotte della Virtus Villa Ada. Per chi non lo sapesse Camille e’  l’unico cane – a eccezione di Sansone – il cane delle barzellette  delle Parole Crociate, a essere piu’ alto del padrone! : )

Comunque sia, scherzi a parte, la gara prevede la partenza poco oltre Ponte Duca d’Aosta alle ore 9. Meno di 2 giri per la 10k e 3,5 giri per la mezza.

dDopo una trentina di minuti di riscaldamento eccoci tutti sulla linea di partenza:

le “frecce tricolori” della Virtus, i nostri 339, alias Raffa, Livio e Ivan, in prima fila, subito dietro i “mezzaioli” piu’  veloci: Daniele (alla sua prima gara da Virtuoso e soprattutto alla sua prima mezza e Ale “Crown”, un nome che sulle distanze lunghe ormai e’  una garanzia. Poi Max (il Pre), Tullio, Giuseppe “er glicemia” Petrone, Andrea Mariano (che oggi deve fare il best e abbattere il muro delle 1.37, Francesco “deFa” e il nostro piccolo ma grandissimo amico Federico Podrini controllato a vista e torturato a parole dal nostro Virtuoso Virtuale Luca “the pacemaker” Vecchia.

Poco piu’ dietro (ma solo sulla linea di partenza) i “triatleti” della VVA capitanati da un immarciscibile e inarrestabile Marcello Gentili: Angelo Calavitta, Pietro Sodani, Christian Cisternino e Luca Di Placido. Tutti iscritti alla 10k.

Problemi tecnici fanno slittare la partenza di qualche minuto ma poi finalmente alle ore 9.07…START! E allora vai con le gambe e con in testa il grido di battaglia che Francesco ci ha voluto ricordare il giorno prima via What’s app…ovvero…JAMME JA!!!!!

I 10 partono ovviamente a cannone. Subito dietro (anche lui a palla di fuoco come al solito) il Pre e Tullio poi Giuseppe e Franz e in ultimo Andrea, Luca e Federico.

Il percorso e’ veramente piatto. Un po’ noioso. Un po’ troppo noioso. Talmente noioso che Max a un certo punto si stufa e torna indietro (facendosi squalificare) a farsi quattro risate tra amici. Mentre davanti infatti i “mostri’ sfrecciano come saette, dietro i “normali” hanno formato un bel gruppo goliardico e combattono la noia del percorso con battute e battibecchi.

La gara continua, ai 10 km troviamo il tifo di Raffaele che come spesso accade e’  andato “a premio”. Ai 15km, stesso punto, Raffaele viene sostituito da Marcello ma il tifo e’  sempre lo stesso.

Ultimo giro, Daniele alla sua prima “mezza” e con pochi allenamenti sulle gambe causa infortunio cede leggermente ma stampa comunque un tempo “monstre”: 1.26.28

Alessandro conferma la sua crescita dopo un settembre “nero” e chiude in 1.30.20q

Tullio ormai non lo tiene piu’  nessuno!! Tempo finale: 1.35.51

E il gruppo in coda? Ovviamente si accelera. Andrea deve fare il best. Ci siamo. Si tratta solo di non cedere sugli ultimi km. Si raschia il barile come sempre, Federico (che deve fare bella figura con tutti gli sponsor che ha sulla maglia – ovviamente tutte marche di cibo per cani) scatta imperioso all’ultimo kilometro . Un Giuseppe in stato di grazia lo segue a ruota. Scatto finale. Chi vincera’ tra mr.” Ciappi”  e ” er Glicemia”? I tempi ufficiali sembrano a favore di mr.”Ciappi” per 1 secondo ma il “real time” e soprattutto i testimoni presenti raccontano di un Federico letteralmente “piallato” dal buon Giuseppe! Ai posteri l’ardua sentenza.

Subito appresso il mitico Andrea Mariano riesce a fare il suo best! Tempi ufficiali parlano di un 1.36.48 ma il “real time” parla chiaro: 1.36.43 ! Giu’ il cappello!

Stesso tempo per il nostro Virtuoso Virtuale Luca “the pacemaker”.

Chiude la gara dei virtuosi con il tempo di 1.37.00 il grande Francesco de Facendis, cazziato (come sempre quando manca Fabio) dal Pre per la sua “pigrizia”. Tranquillo Fra’. Ci piaci cosi’ come sei: calmo e tranquillo! (anche perche’  senno’ come potresti sopportare tutte le angherie di Luca?)

Gran finale dall’immancabile Gianfornaio.

Bravi tutti e come sempre un fortissimo JAMME JA!!!!

La Redazione VVA

 

P.S.

Di seguito i tempi ufficiali della 10k e della 21k:

1021

Leave a comment