Dalla nostra inviata Elena Lorati.




 

Mezza Maratona di San Valentino, “è bellissima” ci disse Luca Vecchia a Verona e allora…che fai…ci iscriviamo ma….. ce la farò?!?!? E’ tutta in salita arghhhh. Vabbé, è un allenamento dice Gianluca e quindi….

…..e quindi Gianluca ed io, lasciati orfani dal gruppo , sabato pomeriggio partiamo alla volta di Terni soli soletti, pur sapendo che una new entry della Virtus – Andrea  – ci avrebbe raggiunti la mattina dopo.

Arrivati nella cittadina…un po’ insignificante….ritiriamo il nostro pettorale e felici del mega cuore di cioccolato ci facciamo uno struscio per il centro e nel  frattempo scopriamo che un altro Virtuoso avrebbe partecipato alla mezza, Maurizio! Ma….come riconoscerlo, visto che siamo “novelli” e non ci siamo ancora incontrati?? Speriamo in un contatto la mattina dopo.

Per cena decidiamo di optare per il menù “alla Saverio” – chi era a Verona di certo se lo ricorda – una bella tagliata su pietra lavica e bicchiere di rosso! La carne serve per la muscolatura .

Nanna presto, sveglia alle 6:00, colazione normale….con occhi sgranati verso le nostre vicine di tavolo che per la Mezza si facevano quattro confezioni di miele e sette fette biscottate  …oddio!!!!

E si parte!!!!….Gianluca mi abbandona al primo metro ma son sostenuta per un paio di chilometrini dal Conte Andrea, che per non prendere freddo ovviamente corre i primi chilometri con il suo chachemirino celeste….abbandonato con nonchalance dopo poco.

E Maurizio?!?!?

Beh…per quanto mi riguarda l’inizio è stato F A T I C O S S I S S I M O, falso piano in salita!!!! Al 2° chilometro stavo già pensando che non ce l’avrei potuta fare e che avrei dovuto richiedere il “servizio scopa” ma….tutto è passato quando l’emozione ha prevalso nel varcare la soglia delle Cascate delle Marmore!!! Wowwww….che spettacolo tutto per noi runner, le cascate illuminate dai primi raggi di sole! Da li poco mancava al giro di boa e qui incrocio Gianluca che mi incita dall’altra parte della corsia. Conte Andrea passa ma….distratto dalla chiacchiera con una bella e bionda runner manco mi vede. La leggera e più facile discesa aiuta, così come il silenzio, i pochi che si incrociano, e il mio innato senso di sfida sportiva che mi fa aumentare il passio fianco a fianco con un’altra runner…. sino al caos del traguardo…yeahh!

Mi sono emozionata davanti a Gianluca che con il suo grande tempo già era in relax e mi aspettava insieme al Conte ed emozionata per il mio best time!! Perché si…..ci sarà stata una bella discesa ma….non c’è discesa senza salita.

 

  • Luca

    Grandissimi!!!!

    Rispondi
  • giuseppe maria

    Bravissimi. Un vero piacere avervi in squadra.

    Rispondi
  • Elena

    Grazie a te Luca – e a Silvia – per averci convinto in un secondo ad iscriverci a questo stupendo gruppo e grazie Giuseppe….perché TU sei un esempio da seguire!

    Rispondi

Leave a comment

*